bolle.jpg

registrati su gas.it

Sondaggio gas.it

Nuovo decreto FGAS, cosa nei sai?
 

Login

Se sei gia' registrato accedi con il tuo Nome Utente e la tua password.
Altrimenti REGISTRATI:

Le ultime dal forum

nuova dichiarazione di conformità

download allegato H

download allegato I

Ultimi utenti registrati

Chi è online

No

Statistiche Gas.it


Visite oggi112
Visite ieri388
Visite del mese9040
Totale visite9822347
Statistiche dal01/09/2004
Home FAQ Liberalizzazione Liberalizzazione mercato GAS: i dubbi del consumatore Cosa vuole dire che il mercato del gas è libero ?

Preferite Crea PDF Email Stampa

Cosa vuole dire che il mercato del gas è libero ?

Autore:
cappello
Data creazione:
Martedì 30 Novembre 1999
Ultima modifica:
Giovedì 13 Maggio 2010
Clic:
6257
Votazione:
 
Vota:
Positivo - Negativo
Preferite:
0 Preferita

Risposta

Vuol dire che a partire dal 1° gennaio 2003 tutti i consumatori (famiglie, condomini, aziende, servizi,…) sono liberi di scegliersi il proprio fornitore. Fino al 31 dicembre 2002 tutti i clienti finali del gas (esclusi quelli con elevati consumi annui, come industrie e altri grandi consumatori) erano obbligati a comprare il gas dal fornitore locale, senza poterlo cambiare. Il decreto legislativo n. 164/00, recependo una direttiva europea, ha stabilito che dal 1° gennaio 2003 tutti i clienti, anche i piccoli consumatori, sono liberi di acquistare il gas da fornitori scelti da loro. Il mercato, prima gestito in regime di monopolio, si avvia grazie alla liberalizzazione di alcune fasi, come la vendita, a divenire concorrenziale: più operatori sul territorio venderanno il gas proponendo offerte diverse, facendosi quindi concorrenza.

Categoria