mongolfiera.jpg

registrati su gas.it

Sondaggio gas.it

Nuovo decreto FGAS, cosa nei sai?
 

Login

Se sei gia' registrato accedi con il tuo Nome Utente e la tua password.
Altrimenti REGISTRATI:

Le ultime dal forum

nuova dichiarazione di conformità

download allegato H

download allegato I

Ultimi utenti registrati

Chi è online

No

Statistiche Gas.it


Visite oggi246
Visite ieri345
Visite del mese6997
Totale visite9809177
Statistiche dal01/09/2004
Home

ESTENSIONE PER LE DETRAZIONI 55%?

Come anticipato nei giorni scorsi, il leader del Pd Pierluigi Bersani ha presentato ieri durante la riunione di direzione del partito, gli 8 punti per il cambiamento.

Tra questi uno è dedicato all’economia verde e allo sviluppo sostenibile con le seguenti proposte:

- Estensione dello sgravio fiscale del 55% per le ristrutturazioni edilizie a fini di efficienza energetica;

- Programma pubblico-privato per la riqualificazione del costruito e norme a favore del recupero delle aree dismesse e degradate e contro il consumo del suolo;

- Piano bonifiche;

- Piano per lo sviluppo delle smart grid;

- Rivisitazione e ottimizzazione del ciclo rifiuti (da costo a risorsa economica).

Leggi tutto...

Conto energia termico, è stata firmata lo scorso 25 gennaio 2013 la convenzione tra l'Enea e il Gestore dei servizi energetici per l'erogazione degli incentivi a sostegno dell’efficienza energetica e della produzione di energia termica da fonti rinnovabili.

L'Enea e il Gse collaboreranno dunque nella gestione dei bonus introdotti dal decreto emanato lo scorso 28 dicembre dal Ministero dello Sviluppo Economico, dal Ministero dell'Ambiente e da quello delle politiche agricole.

La collaborazione del GSE con l'Enea è legata al fatto che in qualità di Agenzia nazionale per l’efficienza energetica, l'Enea offrirà il supporto tecnico necessario alla gestione degli interventi per l’efficienza e il risparmio energetico.

Leggi tutto...

SCARICO IN FACCIATA: SI ACCENDE IL DIBATTITO

Riportiamo comunicato stampa di Assocamini e Assofumi in merito all'art. 34 comma 53 che prevede lo scarico a parete per apparecchi a condensazione

La modifica normativa introdotta dalla legge di conversione del d.l. 18/10/2012 n. 179 (l. 17/12/2012, n. 221), all’art. 34, comma 53, ha profondamente inciso sul comma 9 dell’art. 5 del D.P.R. N. 412/1993, con un’apparente apertura agli scarichi a parete, andando in tal modo a toccare aspetti attinenti alla normativa igienico‐sanitaria.

Leggi tutto...

2013: UN ANNO DI SVOLTA PER L'IMPIANTISTA
Tutte le novità normative e impiantistiche

Il 2013 si prevede sia un anno ricco di innovazioni e cambiamenti per quel che riguarda il settore impiantistico, si partirà col nuovo CONTO TERMICO senza dimenticare che fino al 30 giugno è sempre in vigore la detrazione del 55%, verrà introdotto il nuovo DPR 412 con la pubblicazione del nuovo Libretto d'impianto e verrà pubblicato un aggiornamento della UNI 7129/08, a seguito dell'entrata in vigore della UNI 10738 si prevede l'introduzione della procedura dell'accertamento documentale per gli impianti esistenti e/o riattivati, senza dimenticare la formazione obbligatoria e/o facoltativa per gli installatori.


Leggi tutto...

UNI 10738 - 2012 Controllo dei materiali

La UNI 10738 si applica agli impianti esistenti, le attività di verifica ispezione e controllo degli impianti devono essere eseguite esclusivamente da operatori aventi specifica competenza tecnica, dopo aver visto il controllo del percorso relativo e le condizioni di posa che costituiscono anomalie idonee al funzionamento temporaneo o non idonee al funzionamento riportiamo il controllo da effettuare sui materiali.
La norma prevede che l'operatore possa esprimere i seguenti giudizi:

Impianto idoneo al funzionamento, assenza di anomalie
Impianto idoneo al funzionamento temporaneo, anomalie che non costituiscono pericolo immediato e consente un utilizzo per un periodo stabilito dall'operatore

Impianto non idoneo al funzionamento, anomalie che costituiscono pericolo immediato


Se a seguito di una verifica preliminare l'operatore verifica l'assenza di anomalie che possono determinare situazioni di pericolo immediato può procedere ad effettuare le verifiche ed i controlli di cui ai successivi punti

Leggi tutto...

 

La Delibera 40/04 all'art 11 indica che il distributore deve inviare all'AEEG entro il 31 dicembre i dati relativi agli accertamenti documentali effettuati nell'anno termico.

Ecco il responso:

Sono ancora molti gli accertamenti dove viene richiesta un'integrazione in quanto gli allegati tecnici non sono completi, successivamente Vi proporremo una statistica sugli errori che più frequentemente vengono commessi dagli installatori, augurandoci che siano mancanze nella compilazione della documentazione e non nella realizzazione dell'impianto, conseguentemente la formazione dell'installatore risulta essere sempre più importante e necessaria.

Leggi tutto...

 

Dal 2012 è possibile usufruire delle detrazioni fiscali del 55% anche per la sostituzione di
scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di a.c.s.. In
assenza di specifici requisiti di legge ma consultato in proposito il Ministero dello Sviluppo
Economivco, è opinione dell’Enea che la detrazione sia operante nel caso di un COP > 2,6
misurato secondo la norma EN 16147 (come disposto al punto 3c dell’Allegato 2 del D. Lgs.
28/2011). Il rispetto di tale requisito dovrà risultare dalla documentazione necessaria prevista che resta inalterata.

Leggi tutto...

 

Bollette gas giu' da aprile: risparmio di 90 euro l'anno.

Gia' da aprile le bollette del gas inizieranno a diminuire per effetto dei nuovi meccanismi di aggiornamento che l'Autorita' per l'energia si appresta a introdurre. Lo spiega all'ANSA la stessa Autorita', secondo cui il decremento complessivo sara' del 6-7%, con un risparmio di circa 90 euro su base annua.

L' Authority conferma cosi' l'imminente approvazione di un nuovo documento sulla riduzione dei prezzi della materia prima gas. Il nuovo meccanismo consentira' un'azione "molto incisiva" a beneficio di famiglie e piccoli consumatori, proseguendo nel percorso gia' avviato dal 2011 per contenere le bollette e trasferire i benefici derivanti dalla maggiore concorrenza sui mercati all'ingrosso e dall'avvicinamento dei prezzi italiani a quelli Ue, reso possibile anche grazie all'istituzione da parte dell'Autorita' del mercato di bilanciamento, in grado di fornire un prezzo 'spot' non piu' legato a contratti di lungo periodo. Per l'energia elettrica, ricorda l'Autorita', le bollette sono gia' diminuite dell'1,4% con una minore spesa di 7 euro a famiglia mentre la forbice di prezzi dell'elettricita' con gli altri paesi europei si sta attenuando. "Occorre quindi proseguire con le riforme avviate, in costante raccordo con le associazioni dei consumatori, nel comune intento di tutelare i clienti finali", conclude l'organismo di controllo.

Leggi tutto...

PUBBLICATO IN GAZZETTA UFFICIALE IL CONTO TERMICO

E’ stato finalmente pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 1 del 2 gennaio 2013 il cosidetto decreto Conto Energia Termico, detto più semplicemente Conto Termico, del Ministero dello sviluppo economico, di concerto con il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare e con il Ministero delle politiche agricole e forestali, previa intesa con la Conferenza unificata Stato-Regioni.
Il decreto incentiva la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e gli interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni realizzati in data successiva al 31 dicembre 2012.

Le cifre stanziate sono:
-700 milioni di euro per i soggetti privati, intesi come persone fisiche, condomini e soggetti titolari di reddito di impresa o di reddito agrario per interventi di piccole dimensioni di produzione di energia termica da fonti rinnovabili e di sistemi ad alta efficienza:
a) sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di pompe di calore, elettriche o a gas, utilizzanti energia aerotermica, geotermica o idrotermica;
b) sostituzione di impianti di climatizzazione invernale o di riscaldamento delle serre esistenti e dei fabbricati rurali esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di generatore di calore alimentato da biomassa;
c) installazione di collettori solari termici, anche abbinati a sistemi di solar cooling;
d) sostituzione di scaldacqua elettrici con scaldacqua a pompa di calore.

Leggi tutto...

Gli incentivi partano al più presto!

Molti elementi di positività è qualche aspetto critico da rivedere. Questo, in sintesi, il giudizio di Assolterm (Associazione Italiana Solare Termico) sul Conto Energia Termico presentato dal governo qualche settimana fa. L’associazione ha sollecitato per anni l’introduzione di un meccanismo di incentivazione simile a quello esistente per il fotovoltaico, per cui ha accolto con soddisfazione la novità.

Il primo aspetto positivo, secondo Assolterm, riguarda l’ampliamento, rispetto alla detrazione fiscale del 55% in vigore attualmente, del numero e della tipologia di soggetti che potranno approfittare degli incentivi, almeno per quanto riguarda il solare termico.

Leggi tutto...

In attesa dell'uscita del nuovo DPR 412 in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici ricordiamo cosa prevede la legge attuale:


IMPIANTI CON POTENZA INFERIORE A 35 KW

Per impianto individuale si intende sia quello relativo ai fabbricati unifamiliari, sia quello delle cosiddette caldaie autonome da appartamento.

Il responsabile dell'impianto è l'occupante a qualsiasi titolo (proprietario o inquilino) dell'alloggio.

Il responsabile dell'impianto risponde per legge dell'impianto termico a lui affidato e della sicurezza. Deve inoltre rispettare il periodo annuale e l'orario di esercizio e mantenere il limite della temperatura ambiente (20° C + 2° C di tolleranza).

Il responsabile può delegare un "terzo responsabile", cioè un'impresa o un tecnico qualificato e abilitato iscritti negli elenchi professionali o di categoria e rispondenti a requisiti di idonea competenza tecnica.

La legge impone al responsabile di un impianto termico di potenza inferiore ai 35 KW l'obbligo di fare eseguire una manutenzione ogni anno e un'analisi di combustione ogni due anni.

Leggi tutto...

 

 

Genova, 15 Novembre 2012

Ha avuto grande riscontro e grande successo il convegno organizzato da FIDRA e GAS.IT per l'aggiornamento normativo rigurdante la UNI 10738 e il risparmio energetico. L'incontro tenuto presso l'Hotel Marina Place nel contesto della Marina di Sestri a Genova, ha visto presenti più di 70 installatori interessati alle novità normative.

Molto interesse ha suscitato il confronto tra la UNI 10738 e la UNI 7129/08 creando spunti di discussione tra gli installatori e il relatore l'Ing. Dabove, il quale ha anticipato qualche novità sull'introduzione del nuovo libretto d'impianto e sulla formazione obbligatoria per l'installazione degli impianti a energia rinnovabile.

La parte riguardante il risparmio energetico ha chiarito molti dubbi ai partecipanti per quel che concerne le nuove installazioni e le ristrutturazioni nonchè le sostituzioni dei generatori di calore.

L'incontro si è concluso con la consegna del manuale della UNI 10738 e con la cena organizzata da FIDRA, che si è dimostrata ancora una volta ottima nell'organizzazione dell'evento e come raccordo di unione tra gli installatori e la normativa.

La Redazione

Il decreto n. 43 del 27 gennaio 2012 stabilisce che i tecnici e le imprese che eseguono interventi tecnici su impianti frigoriferi, condizionatori, pompe di calore estintori, antincendio e commutatori ad alta tensione ed altri apparecchi contenenti gas fluorurati ad effetto serra, per poter operare dovranno essere in possesso di specifica certificazione.


Con il D.P.R. (Decreto del presidente della repubblica) numero 43, del 27 Gennaio 2012, andato in vigore il 5 Maggio 2012 è partita la formazione certificata per tecnici e ditte che si occupano dell’installazione di macchine, per la climatizzazione estiva ed invernale, contenenti con il fluoro (florurati) che pesano sull’effetto serra, tra i più diffusi ci sono gli idrofluorocarburi (HFC).

Leggi tutto...