erba.jpg

registrati su gas.it

Sondaggio gas.it

Accertamenti su impianti riattivati, siete d'accordo?
 

Login

Se sei gia' registrato accedi con il tuo Nome Utente e la tua password.
Altrimenti REGISTRATI:

Le ultime dal forum

nuova dichiarazione di conformità

download allegato H

download allegato I

Ultimi utenti registrati

Chi è online

No

Statistiche Gas.it


Visite oggi67
Visite ieri381
Visite del mese7098
Totale visite9761650
Statistiche dal01/09/2004
Home

In data odierna è stata pubblicata la norma UNI 10738 - 2012


IMPIANTI ALIMENTATI A GAS, PER USO DOMESTICO, IN ESERCIZIO – LINEE GUIDA PER LA VERIFICA DELL’IDONEITA’ AL FUNZIONAMENTO IN SICUREZZA


La norma stabilisce i criteri per verificare la sussistenza dei requisisti di sicurezza degli impianti domestici e similari per l’utilizzazione dei gas combustibili, indipendentemente dalla data della loro realizzazione, al fine di stabilire se l’impianto gas  verificato può continuare ad essere utilizzato nello stato in cui si trova, senza pregiudicare la sicurezza, ai sensi della leggi vigenti.
La norma tratta esclusivamente gli aspetti di verifica degli impianti e pertanto non può essere utilizzata come norma di progettazione, né d’installazione, né per l’adeguamento degli impianti.

Leggi tutto...

Con la DELIBERA CCT N. 87/2012 C, la Commissione Centrale Tecnica dell’UNI ha approvato la prosecuzione del periodo di vigenza delle seguenti specifiche tecniche per ulteriori tre anni come da richiesta del CIG.

UNI/TS 11340 “Impianti a gas per uso domestico e similari – Impianti di adduzione gas realizzati con sistemi di tubi semirigidi corrugati di acciaio inossidabile rivestito CSST
e loro componenti – Progettazione, installazione, collaudo e manutenzione”

UNI/TS 11343 “Impianti a gas per uso domestico – Impianti di adduzione gas per usi domestici alimentati da reti di distribuzione, da bidoni e serbatoi fissi di GPL, realizzati con sistemi di tubazioni multistrato metallo-plastici – Progettazione , installazione e manutenzione

Non è possibile trasformare le UNI/TS 11340 e UNI/TS 11343 in norme UNI perchè è già previsto il loro inglobamento nella norma UNI 7129-1 “Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione – Progettazione e installazione – Parte 1: Impianto interno” che andrà in revisione in ottobre 2013. Si ricorda che il periodo di validità delle UNI TS è di tre anni e può essere rinnovato per ulteriori tre anni con adeguata giustificazione. Al termine del periodo di validità le UNI TS devono essere trasformate in norme UNI o ritirate.



Roma - Verrà pubblicata nel mese di settembre la nuova edizione (seconda) della norma UNI 10738, particolarmente attesa dagli operatori e dai professionisti del settore domestico dei gas combustibili.
Nella sua nuova edizione vengono stabiliti i criteri per verificare la sussistenza dei requisisti di sicurezza degli impianti domestici e similari per l’utilizzazione dei gas combustibili, indipendentemente dalla data della loro realizzazione, al fine di stabilire se l’impianto gas (di seguito impianto) verificato può essere utilizzato nello stato in cui si trova, senza pregiudicare la sicurezza, ai sensi della leggi vigenti.
La norma tratta esclusivamente gli aspetti di verifica degli impianti e pertanto non può essere utilizzata come norma di progettazione, né d’installazione, né per l’adeguamento degli impianti.

Leggi tutto...


Roma - Non c’è crisi che tenga. Anziché diminuire di fronte alla contrazione dei consumi, i prezzi continuano ad aumentare. La spesa degli italiani è sempre più cara, con l’inflazione che a giugno rialza la testa al 3,3% dopo la frenata di maggio al 3,2%. Se la benzina scende le bollette però salgono. Da domenica primo luglio sono infatti in arrivo nuovi rialzi sia per il gas che per la luce (anche se in questo caso estremamente contenuto). L’Autorità per l’energia ha disposto infatti un incremento del 2,6% per il metano, con un aggravio di 33 euro l’anno, e dello 0,2% per l’elettricità, pari ad una maggiore spesa di 1 euro l’anno.

Leggi tutto...


Roma - E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 115 del 18-5-2012 il DECRETO 30 aprile 2012 del Ministro dell’Interno “Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per l’installazione e l’esercizio di apparecchi di erogazione ad uso privato, di gas naturale per autotrazione”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 115 del 18-5-2012.
Il disposto legislativo riguarda i cosiddetti V.R.A. (vehicle refuelling appliance); che il decreto definisce come apparecchio di erogazione di gas naturale di portata massima 20 m ³/h (s.t.p.) per il rifornimento di veicoli alimentati a gas naturale compresso (CNG).


Bari - Due palazzine sono crollate questa mattina poco dopo le 8 a Conversano, nel barese, in via Zingari, in seguito a un'esplosione provocata probabilmente da una fuga di gas. Sotto le macerie, dopo ore di ricerche, sono stati trovati tre corpi. Si tratta di una famiglia composta da un italiano, una donna olandese e il loro bambino di 18 mesi, giunti in paese per un periodo di vacanze. Due persone sono state estratte vive dalle macerie. Una decina di abitanti delle case adiacenti sono rimasti feriti in modo lieve.

Leggi tutto...

Roma - La potenza fotovoltaica annuale italiana ha rappresentato più del 33% di tutto il mercato mondiale del 2011 e quello italiano è diventato il primo mercato mondiale dell'anno davanti alla Germania che comunque conserva il primato per potenza cumulata con 24.700 MW installati; l'Italia è seconda con 12.700 MW, che a maggio ha superato 13.160 MW.

Sono i dati presentati da Gerardo Montanino, direttore divisione operativa del Gestore Servizi Energetici (GSE) durante la quarta edizione de "ITALIAN PV SUMMIT, roadmap to grid parity”, in corso a Verona, con oltre 450 partecipanti registrati.

Leggi tutto...

Roma - Sul sito dell'Agenzia delle Entrate è stata pubblicata la nuova guida alle agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie, per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 (data di entrata in vigore del decreto) al 30 giugno 2013, la detrazione Irpef aumenta al 50% e raddoppia il limite massimo di spesa (96.000 euro per unità immobiliare).

Ricordiamo le principali novità:

■ l’abolizione dell’obbligo di invio della comunicazione di inizio lavori al Centro operativo di Pescara
■ la riduzione della percentuale (dal 10 al 4%) della ritenuta d’acconto sui bonifici che banche e Poste hanno l’obbligo di operare
■ l’eliminazione dell’obbligo di indicare il costo della manodopera, in maniera distinta, nella fattura emessa dall’impresa che esegue i lavori
■ la facoltà riconosciuta al venditore di scegliere se continuare a usufruire delle detrazioni non ancora utilizzate o trasferire il diritto all’acquirente
■ l’obbligo per tutti i contribuenti di ripartire l’importo detraibile in 10 quote annuali; dal 2012 non è più prevista per i contribuenti di 75 e 80 anni la possibilità di ripartire la
detrazione, rispettivamente, in 5 o 3 quote annuali
■ l’estensione dell’agevolazione agli interventi necessari alla ricostruzione o al ripristino dell’immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi, se è stato dichiarato lo stato di emergenza.



Roma - Con la pubblicazione sul S.O. n. 143 alla Gazzetta ufficiale n. 159 del 10 luglio 2012 è cominciato ufficialmente il conto alla rovescia per la decorrenza del nuovo sistema di incentivazione di cui al decreto del Ministero dello Sviluppo economico 5 luglio 2012 recante " Attuazione dell'art. 25 del decreto legislativo 3 marzo 2011, n. 28, recante incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici" (cosiddetto "Quinto Conto Energia").

Il decreto inerente il Quinto Conto Energia è stato redatto per definire i nuovi incentivi volti al campo delle energie rinnovabili e non rinnovabili. Il tetto di spesa, inerente gli incentivi, fissato per sei miliardi di euro è stato raggiunto lo scorso 12 luglio, dando così il via al countdown all’applicazione nel nuovo conto energia che partirà ufficialmente 45 giorni dopo il raggiungimento del tetto di spesa, quindi in questo caso, il 27 agosto 2012.

Leggi tutto...


NOVATE MILANESE - Un'esplosione dovuta a una fuga di gas ha fatto crollare una palazzina di due piani a Novate Milanese. Le tre persone finite sotto le macerie sono state tutte salvate e si trovano ora in ospedale. L'esplosione è avvenuta attorno alle 5.50 e ha praticamente distrutto la villetta a due piani in via Cascina del Sole in cui abitavano solo le tre persone estratte vive. Al momento non risulta che ci siano dispersi.

L'uomo più giovane, Edoardo Banfi, 53 anni, è stato il primo a essere salvato dai vigili del fuoco ed è stato portato all'ospedale San Raffaele di Milano. Due coniugi, Luigina Ghislandi, 78 anni, e Luigi Saitto, 86, sono stati portati all'ospedale di Monza e al Niguarda. Nessuno dei tre è in gravi condizioni. L'esplosione è avvenuta attorno alle 5.50 e ha praticamente distrutto la villetta a due piani in via Cascina del Sole in cui abitavano solo le tre persone estratte vive. Al momento, non risulta infatti che ci siano dispersi
.


Roma - È cominciata nel Governo la discussione su come si debbano modificare gli incentivi alle ristrutturazioni edilizie e al risparmio energetico per la casa. Il ministero delle Infrastrutture è convinto che gli incentivi del 36% e del 55% possano costituire uno degli stimoli più forti e immediati alla crescita del comparto e del Paese. E propone – in un documento di 20 articoli con le norme a tutto campo per un «provvedimento di urgenza in materia di infrastrutture e trasporti» – una messa a regime di entrambi gli strumenti. Mentre il 55% sarebbe però rinnovato sostanzialmente com'è, per il 36% il ministero prevede un potenziamento, con innalzamento dell'aliquota (al 50%) e del tetto di spesa da 48mila a 96mila euro.

Leggi tutto...

24 Maggio - Dopo diversi anni dalla pubblicazione delle due prime parti della norma UNI TS 11300 (le parti 1 e 2 sono dell'anno 2008) e che hanno rivoluzionato le modalità di progettazione dei termotecnici, è stata pubblicata il 10 maggio la UNI/TS 11300-4 “Prestazioni energetiche degli edifici: utilizzo di energie rinnovabili e altri metodi di generazione per la climatizzazione invernale e la produzione di acqua calda sanitaria”. Tale parte completa il pacchetto delle UNI/TS 11300 e, in particolare, la UNI/TS 11300-2, trattando tutte le tipologie di generazione diverse dalla combustione a fiamma di combustibili liquidi o gassosi.

Leggi tutto...

Roma - Italia bocciata dall'Ue in efficenza energetica. Ad annunciarlo è la Commissione europea, secondo cui la normativa italiana non è conforme alle disposizione relative ai certificati energetici. Le autorità italiane quindi devono rispondere davanti alla Corte di giustizia dell'Ue per non essersi pienamente adeguata alla direttiva sul rendimento energetico nell'edilizia.

Attualmente, la direttiva italiana non prevede l'obbligo del certificato energetico per tutti gli edifici e comprende deroghe all'obbligo di certificazione da parte di un esperto, che non sono previste nella direttiva europea. Il certificato energetico consente di avere un quadro dei consumi energetici di un edificio e quindi dei relativi costi, si tratta di un documento obbligatorio secondo la direttiva Ue in fase di costruzione, compravendita o affitto di un edificio, che va compilato da esperti qualificati e/o accreditati.

Leggi tutto...

NOVITA'

2014!       

CATALOGO

CORSI DI

FORMAZIONE