mongolfiera.jpg

registrati su gas.it

Sondaggio gas.it

Nuovo decreto FGAS, cosa nei sai?
 

Login

Se sei gia' registrato accedi con il tuo Nome Utente e la tua password.
Altrimenti REGISTRATI:

Le ultime dal forum

nuova dichiarazione di conformità

download allegato H

download allegato I

Ultimi utenti registrati

Chi è online

No

Statistiche Gas.it


Visite oggi106
Visite ieri388
Visite del mese9034
Totale visite9822341
Statistiche dal01/09/2004
Home Tutte le news LE NEWS Condominio: tra obblighi di contabilizzazione e bonus fiscali

Condominio

Gli interventi di manutenzione sugli edifici, che si tratti di infiltrazioni dalle coperture, distacchi da facciate ammalorate, umidità e muffe negli alloggi o cattivo funzionamento degli impianti, vengono normalmente affrontati  quando non sono più differibili nel tempo.

Le priorità sono dettate dalle urgenze o dalla disponibilità economica del condominio; non è prassi comune che venga  elaborata  una pianificazione di interventi  manutentivi che consideri i possibili risparmi economici ed i vantaggi che possono derivare dall’eseguire interventi coordinati tra loro.

La pianificazione delle attività manutentive consente di realizzare importanti economie: ad esempio su un edificio degli anni 60/70, se per rifare un tetto o sistemare i balconi vi è la necessità di installare un ponteggio, vale assolutamente la pena di considerare anche interventi di isolamento termico su copertura e facciate.

 

Gli interventi di riqualificazione integrata sull’involucro edilizio e sugli impianti permettono di  massimizzare l’efficienza energetica e il conseguente risparmio, migliorano nel contempo  la classe Energetica del condominio aumentandone il valore intrinseco e l’appetibilità commerciale delle unità immobiliari che ne fanno parte. Il Risparmio energetico unitamente alle detrazioni fiscali permette di ripagare negli anni l’investimento effettuato sul proprio edificio.

 

Un altro elemento significativo di grande valore è rappresentato dalla migliore qualità abitativa conseguente ad un intervento di riqualificazione energetica, un’ importante componente da tenere in considerazione ogni volta che si fa una valutazione di un intervento di riqualificazione energetica.

E’ importante ricordare che gli interventi di manutenzione e ripristino degli edifici esistenti sono normati dalDecreto Legge del 26 Giugno 2015 sui requisiti minimi degli edifici. Il D.L. precisa chequalora si intervenga sul rifacimento di porzioni di intonaco che interessino una superficie superiore al 10%  della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio, è OBBLIGATORIO intervenire adeguando le prestazioni energetiche; quindi non è più consentito procedere ad un semplice rifacimento di intonaci, ma è necessario prevedere la realizzazione di un isolamento termico che porti risparmio energetico.

Per la redazione di un valido progetto di riqualificazione energetica integrata del sistema edificio-impianto sono necessarie competenze articolate e di altissimo livello professionale comprovate da anni di esperienza e referenze qualificate. Un efficace progetto di intervento di riqualificazione energetica deve inoltre contenere un’analisi economica che consideri i costi e benefici dell’iniziativa per poter proporre al Cliente la soluzione più conveniente e vantaggiosa, unitamente alla possibilità di offrire un valido sostegno economico pluriennale al Condominio con strumenti finanziari agevolati e la certezza di conseguire i risultati attesi  grazie alla stipula di Contratti con Garanzia del risparmio energetico.

A differenza dei semplici interventi manutentivi, che comportano costi secchi per il condominio, le opere di riqualificazione energetica rappresentano un investimento nel tempo che consente di ottenere numerosi vantaggi per l’Amministratore, il Progettista e il Condòmino.