bolle.jpg

registrati su gas.it

Sondaggio gas.it

Accertamenti su impianti riattivati, siete d'accordo?
 

Login

Se sei gia' registrato accedi con il tuo Nome Utente e la tua password.
Altrimenti REGISTRATI:

Le ultime dal forum

nuova dichiarazione di conformità

download allegato H

download allegato I

Ultimi utenti registrati

Chi è online

No

Statistiche Gas.it


Visite oggi67
Visite ieri381
Visite del mese7098
Totale visite9761650
Statistiche dal01/09/2004
Home

NUOVA DELIBERA 40/14.

PER L’ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA GAS DEGLI IMPIANTI MODIFICATI O TRASFORMATI DAL 1° LUGLIO 2014 SARA’ OBBLIGATORIO L’ACCERTAMENTO DOCUMENTALE.

Il 6 febbraio 2014 l’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas ha pubblicato la “nuova” delibera 40/14, nella quale sono contenute le disposizione in materia di accertamento della sicurezza degli impianti di utenza gas che modificano ed integrano quelle contenute nella deliberazione 18 marzo 2004, n. 40/04.

La novità più saliente contenuta nella “nuova” versione riguarda gli impianti modificati o trasformati che dal 1° luglio 2014 saranno soggetti ad accertamento documentale prima della loro attivazione.

Gli impianti modificati o trasformati saranno, quindi, equiparati ai nuovi impianti sui quali sono già in vigore le disposizioni della deliberazione n. 40/04.

Non c'è più la possibilità di dichiarare l'accertamento come "impedito". Nel seguito la prima recensione del nuovo ed importante provvedimento che l'Autorità ha emanato per la sicurezza dei cittadini.

Dal 1 Luglio 2014 la nuova delibera  40/14 prevede anche nuovi allegati (clicca per scaricarli) F/40, G/40 H/40 e I/40 che andranno a sostituire i vecchi allegati H e I.

Leggi tutto...

ROMA - La legge di stabilità appena confermata alla Camera e che lunedì arriverà in Senato confermerà anche per il 2014 gli ecobonus, ovvero le detrazioni fiscali per gli interventi di riqualificazioni energetica e ristrutturazioni edilizie. Detrazioni Irpef o Ires sono quindi concesse anche per tutto il 2014 a coloro che aumentano l’efficienza energetica di edifici già esistenti.

La detrazione fiscale per gli ecobonus sale dal 55% al 65% ed è prorogata per tutto l’anno a venire. L’aumento è dettato dal fatto che queste detrazioni sono state un incentivo importante per le ristrutturazioni: la stima degli investimenti è di 19 miliardi di euro. E così si è deciso di aumentare ulteriormente la quota deducibile dalle tasse, confermando contestualmente i bonus al 50% per la ristrutturazione edilizia e l’acquisto di arredi.

ROMA - L'aula di Montecitorio ha dato il via libera al decreto Ecobonus, con 480 voti a favore e un solo astenuto. Il provvedimento, modificato alla Camera, dovrà ora passare nuovamente al vaglio del Senato per l'approvazione definitiva, entro il 4 agosto. A Palazzo Madama, la conferenza dei capigruppo ha fissato il calendario dei lavori fino al 9 del prossimo mese: l'aula del Senato dovrà, infatti, dare il via libera ai decreti lavoro-iva, Ilva e ecobonus, con orari di sedute prolungati e votazioni anche venerdì 2 agosto.

Alla Camera, l'esame e il voto sugli emendamenti ha richiesto più tempo del previsto. In mattinata, è passato  all'unanimità, con il parere favorevole di governo e commissione, un emendamento al decreto di Stefano Allasia (Lega) e sottoscritto da Ermete Realacci (Pd) che prevede che gli ecoincentivi previsti dal dl ecobonus dovranno diventare permanenti dal 2014.

Leggi tutto...

 

Milano, 02 Luglio 2013

Ha avuto grande riscontro e grande successo il convegno organizzato a Milano da GAS.IT e UAMI l'Associazione Artigiani di Milano con la partecipazione della Testo Spa per l'aggiornamento normativo e più precisamente sono stati trattati argomenti relativi alla UNI 7129/08, alla UNI 10738/12 e alla UNI 11137/12 . L'incontro tenuto presso la Sede Direzionale Unione Artigiani Via Doberdò, ha visto presenti più di 75 installatori interessati alle novità normative.

Molto interesse ha suscitato il confronto tra la UNI 10738 e la UNI 7129/08 creando spunti di discussione tra gli installatori e i relatori l'Ing. Dabove di Gas.it e il Dott. Pili della Testo Spa,chiarendo i dubbi normativi presentati.

Leggi tutto...

Il GSE pubblica le Regole applicative definitive del Conto Termico che disciplinano le modalità per accedere al meccanismo d’incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili e degli interventi di piccole dimensioni per l’incremento dell’efficienza energetica, come da Decreto Ministeriale del 28 dicembre 2012.
La pubblicazione, contenente la scheda domanda prevista dall’art.7, comma 1, tiene conto delle osservazioni al testo messo in consultazione inviate dalle Associazioni di categoria e dai Soggetti beneficiari degli incentivi.

ESTENSIONE PER LE DETRAZIONI 55%?

Come anticipato nei giorni scorsi, il leader del Pd Pierluigi Bersani ha presentato ieri durante la riunione di direzione del partito, gli 8 punti per il cambiamento.

Tra questi uno è dedicato all’economia verde e allo sviluppo sostenibile con le seguenti proposte:

- Estensione dello sgravio fiscale del 55% per le ristrutturazioni edilizie a fini di efficienza energetica;

- Programma pubblico-privato per la riqualificazione del costruito e norme a favore del recupero delle aree dismesse e degradate e contro il consumo del suolo;

- Piano bonifiche;

- Piano per lo sviluppo delle smart grid;

- Rivisitazione e ottimizzazione del ciclo rifiuti (da costo a risorsa economica).

Leggi tutto...

 

Bollette gas giu' da aprile: risparmio di 90 euro l'anno.

Gia' da aprile le bollette del gas inizieranno a diminuire per effetto dei nuovi meccanismi di aggiornamento che l'Autorita' per l'energia si appresta a introdurre. Lo spiega all'ANSA la stessa Autorita', secondo cui il decremento complessivo sara' del 6-7%, con un risparmio di circa 90 euro su base annua.

L' Authority conferma cosi' l'imminente approvazione di un nuovo documento sulla riduzione dei prezzi della materia prima gas. Il nuovo meccanismo consentira' un'azione "molto incisiva" a beneficio di famiglie e piccoli consumatori, proseguendo nel percorso gia' avviato dal 2011 per contenere le bollette e trasferire i benefici derivanti dalla maggiore concorrenza sui mercati all'ingrosso e dall'avvicinamento dei prezzi italiani a quelli Ue, reso possibile anche grazie all'istituzione da parte dell'Autorita' del mercato di bilanciamento, in grado di fornire un prezzo 'spot' non piu' legato a contratti di lungo periodo. Per l'energia elettrica, ricorda l'Autorita', le bollette sono gia' diminuite dell'1,4% con una minore spesa di 7 euro a famiglia mentre la forbice di prezzi dell'elettricita' con gli altri paesi europei si sta attenuando. "Occorre quindi proseguire con le riforme avviate, in costante raccordo con le associazioni dei consumatori, nel comune intento di tutelare i clienti finali", conclude l'organismo di controllo.

Leggi tutto...

Nonostante la concomitanza con l'incontro di calcio Juventus-Copenaghen

Grande successo all'incontro di Torino di Mercoledì 27 NOVEMBRE 2013 ore 17

Incontro per installatori e manutentori.

Gas.it in collaborazione con TESTO SPA, società leader negli strumenti di misura, organizzano un incontro GRATUITO

Aggiornamenti ed interpretazioni delle norme sulla sicurezza degli impianti gas

 

L'ing. Valerio DABOVE, di GAS.IT esperto del settore della sicurezza del gas ed accertatore per conto di Enel Rete Gas ed A2A, e l'ing Antonio PILI di TESTO SPA hanno tenuto l'incontro a TORINO per gli operatori del settore relativo agli ultimi aggiornamenti ed interpretazioni delle norme sulla sicurezza degli impianti gas

Hanno partecipato installatori, tecnici degli Enti deputati ai controlli degli impianti termici, accertatori delle società di Distribuzione gas. Oltre tre ore di illustrazione e discussione sulla normativa. Al termine Testo ha presentato la sua nuova gamma di strumenti per la verifica delle perdite negli impianti gas e per l'analisi di combustione.

Finalità dellʼincontro:
Lʼincontro tra i docenti di Gas.it e gli installatori/manutentori ha proposto un aggiornamento sulle novità ed una interpretazione pratica a tutti i professionisti del settore dellʼinstallazione offrendo una panoramica sul mondo normativo relativo agli impianti gas, con illustrazione e commento  e
discussione delle seguenti tematiche:
- Interpretazioni delle problematiche della UNI 7129/08
- Confronto tra la UNI 10738/2012 e la UNI 7129/2008
- I nuovi materiali: multistrato e CSST (UNI TS 11343 e UNI TS 11340)
- La nuova UNI 11137/12 la prova di tenuta sugli impianti esistenti

L'incontro  GRATUITO si è tenuto presso l'Hotel Interporto a Rivalta di Torino dalle ore 17 alle ore 20.

Scarica la scheda di adesione

Scarica la locandina

 

Leggi tutto...

 

Estensione delle detrazioni Irpef al 65% anche per le caldaie a condensazione e per gli impianti a pompe di calore, escluse espressamente nel testo iniziale del decreto legge 63 sulle detrazioni. Nel bonus 'mobili' ci sono detrazioni del 50% anche per gli 'elettrodomestici bianchi', purché ad alta efficienza. Un provvedimento che però era da prorogare ben oltre il 31 dicembre.

Leggi tutto...

Via libera definitivo del Consiglio dei ministri al decreto che proroga di sei mesi (al 31 dicembre 2013) il bonus fiscale per l'efficienza energetica degli edifici e quello sulle ristrutturazioni edilizie in scadenza a fine giugno. La percentuale dell'ecobonus, spiega un comunicato prodotto al termine del vertice dell'esecutivo, sale dal 55% al 65% (sono inclusi mobili e cucine). Lo sgravio del 65% sarà concentrato sugli «interventi strutturali sull'involucro edilizio, maggiormente idonei a ridurre stabilmente il fabbisogno di energia». Il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi ha aggiunto che la detrazione fiscale del 50% sarà valida sugli acquisti di mobili fino a 10mila euro.

In particolare, per le spese documentate sostenute a partire dal 1° luglio 2013 - data di scadenza delle precedenti detrazioni - fino al 31 dicembre di quest'anno (per le ristrutturazioni importanti dell'intero edificio) spetterà la detrazione dell'imposta lorda per una quota pari al 65% degli importi rimasti a carico del contribuente, ripartita in dieci quote annuali di pari importo.

Leggi tutto...

L’ENEA ha presentato oggi al Ministero dello Sviluppo Economico il Rapporto 2011 “Le detrazioni fiscali del 55% per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente” che fornisce il quadro complessivo degli interventi realizzati sugli edifici  residenziali secondo la normativa vigente.

Il risparmio energetico in energia primaria attribuibile agli interventi di riqualificazione energetica che hanno beneficiato degli incentivi fiscali previsti dalla Legge 296/06 (e successive modifiche) nel 2011 è stato superiore a 1.435 GWh/anno con una conseguente riduzione di CO2 emessa in atmosfera pari a 305 kt/anno.

Le richieste d’intervento sono state 280.700 per  investimenti complessivi superiori a 3.300 milioni di euro e  il valore complessivo degli importi portati in detrazione  è di oltre 1.800 milioni di euro.  Il  costo medio per intervento  è di 11.780 euro  con un  risparmio medio pari a circa 5 MWh/anno.

Leggi tutto...

Conto energia termico, è stata firmata lo scorso 25 gennaio 2013 la convenzione tra l'Enea e il Gestore dei servizi energetici per l'erogazione degli incentivi a sostegno dell’efficienza energetica e della produzione di energia termica da fonti rinnovabili.

L'Enea e il Gse collaboreranno dunque nella gestione dei bonus introdotti dal decreto emanato lo scorso 28 dicembre dal Ministero dello Sviluppo Economico, dal Ministero dell'Ambiente e da quello delle politiche agricole.

La collaborazione del GSE con l'Enea è legata al fatto che in qualità di Agenzia nazionale per l’efficienza energetica, l'Enea offrirà il supporto tecnico necessario alla gestione degli interventi per l’efficienza e il risparmio energetico.

Leggi tutto...

SCARICO IN FACCIATA: SI ACCENDE IL DIBATTITO

Riportiamo comunicato stampa di Assocamini e Assofumi in merito all'art. 34 comma 53 che prevede lo scarico a parete per apparecchi a condensazione

La modifica normativa introdotta dalla legge di conversione del d.l. 18/10/2012 n. 179 (l. 17/12/2012, n. 221), all’art. 34, comma 53, ha profondamente inciso sul comma 9 dell’art. 5 del D.P.R. N. 412/1993, con un’apparente apertura agli scarichi a parete, andando in tal modo a toccare aspetti attinenti alla normativa igienico‐sanitaria.

Leggi tutto...

NOVITA'

2014!       

CATALOGO

CORSI DI

FORMAZIONE